Trekking lungo la Costa degli Etruschi

Da tempo siamo incuriositi dalla possibilità di poter percorrere alcuni percorsi di trekking tra Populonia e Piombino, sul mare. Abbiamo quindi approfittato di una domenica soleggiata e siamo andati alla scoperta della “Costa degli Etruschi“. I percorsi disponibili sono molti, ed alcuni anche molto lunghi. Suggeriamo di portare con sé una buona scorta di acqua e cibo, poiché lungo il percorso non si trovano punti di ristoro o fonti d’acqua.

La Costa degli Etruschi comprende l’intero territorio continentale della provincia di Livorno. Viene chiamata “Costa degli Etruschi” per le numerose necropoli etrusche che sono state ritrovate in questa zona.

Panoramica di Isola d'Elba, Corsica e Capraia

Panoramica di Isola d’Elba, Corsica e Capraia

Un percorso di trekking costantemente affiancato da uno scenario mozzafiato: il mare color turchese, spiagge nascoste e deserte (complice il fatto che siamo a Febbraio), raggiungibili con sentieri immersi nella macchia e nei suoi profumi; le isole dell’Arcipelago Toscano chiudono il panorama, lasciando spazio alla Corsica e le sue vette innevate, sulla linea dell’orizzonte.

La via dei Cavalleggeri

Vista Cala MorescaIl nostro percorso inizia da Cala Moresca: dopo aver lasciato la macchina nel vicino parcheggio, ci mettiamo in cammino seguendo il sentiero CAI 302, chiamato anche “Via dei Cavalleggeri“, che collegava le torri e i forti di un antico sistema difensivo. Questo tracciato permetteva ai Cavalleggeri (il corpo della guardia costiera), già dal Cinquecento, di difendere la costa dagli sbarchi dei pirati.

La Via dei Cavalleggeri ci porta, dopo poco più di un chilometro, ad un bivio, e decidiamo di scendere verso il mare, fino ad arrivare a Spiaggia Lunga. Una piccola sosta per fare qualche foto, e ci rimettiamo in cammino; il sentiero segue l’andamento della scogliera, e dopo circa 1 km arriviamo a Fosso alle canne. È una spiaggia ideale per chi, come noi, ricerca luoghi poco affollati per rilassarsi sul mare.

Sosta pranzo appostamento di caccia Il TronoIl sentiero ricomincia a salire, fino a portarci ad un appostamento di caccia attrezzato, probabilmente conosciuto dai cacciatori locali come “Il Trono”, nome inciso su uno dei tavoli di legno. Una veloce occhiata intorno, incuriositi dalle postazioni, e decidiamo di fermarci a pranzare, sotto un sole caldo e accecante.

Cala San Quirico e Buca delle Fate

Terminata la breve pausa, proseguiamo alla ricerca di Punta della Galera, guidati dal GPS: il sentiero per arrivare diventa sempre più stretto e ripido, e in alcuni punti la macchia invade il percorso. Tuttavia, i nostri sforzi vengono ripagati: la caletta vicino a Punta della Galera è un piccolo paradiso terrestre, con acqua cristallina e una spiaggia, anche in estate, pressoché deserta. Questa è una caratteristica, nel bene e nel male, della Costa degli Etruschi.

Percorsi 2 km, scendiamo a Cala San Quirico, e subito dopo a Buca delle Fate: approfittiamo di una panchina per fermarci di nuovo, e apprezzare il panorama.

Vista di Buca delle Fate e Cala San Quirico, Costa degli Etruschi

Buca delle Fate e Cala San Quirico

Da qui seguiamo il sentiero CAI 301 verso il Reciso, svoltando poco prima in Via di San Quirico; prendiamo la Via di Crinale per tornare verso Cala Moresca. Per gli amanti della storia, nel primo tratto sono presenti alcune tombe etrusche e cave abbandonate. Decidiamo un percorso su strada sterrata per il ritorno, e arrivati al Monastero di San Quirico (nient’altro che un’antica rovina), prendiamo la Via di Crinale, che dopo qualche chilometro ci riporta a Cala Moresca.

“Aspettiamo il tramonto?”: la Corsica di fronte alla Costa degli Etruschi

Nell’ultimo tratto i 16 km si sono fatti sentire, e per riposarci, ci siamo sdraiati sul prato sopra Cala Moresca ad aspettare il tramonto. Il sole è scomparso lentamente dietro la Corsica, marcandone la sagoma, e ci ha regalato l’ultimo “quadro” della giornata.

Un percorso di trekking faticoso, che concede scorci di natura incontaminata e gli odori del mare, perfetto per allontanarsi dal tran tran quotidiano.

Tramonto dietro la Corsica

Sfoglia la galleria con le foto del percorso.

Potrebbero interessarti anche...

3 Risposte

  1. 23 Febbraio 2017

    […] Costa degli Etruschi […]

  2. 18 Aprile 2017

    […] Trekking lungo la Costa degli Etruschi […]

  3. 12 Gennaio 2018

    […] Trekking lungo la Costa degli Etruschi […]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: