GTS 2017 VII tappa: Interlaken – Berna

Accompagnati da un sole luminoso, che piano piano fa capolino tra i monti, la mattina del nostro settimo giorno in terra elvetica siamo diretti verso Stechelberg, per prendere una funivia ed avvicinarci ai giganti svizzeri.

Il mio nome è Bond

Schiltorn, Piz Gloria, 2970mt, Grand Tour of SwitzerlandLa nostra mèta è la vetta dello Schiltorn, quota 2970 metri, che raggiungiamo in funivia, dopo alcune fermate in stazioni intermedie. Su questa vetta si trova un ristorante panoramico “rotante”, il Piz Gloria.

Questo luogo è un vero e proprio paradiso per tutti i fan dJames Bond sul Piz Gloria, Berna, Grand Tour of Switzerlandi 007: proprio quassù, sotto gli occhi delle montagne, è stata girata la scena iniziale del film “007 – Al servizio di sua Maestà“, e di conseguenza (come potete immaginare) il ristorante ed il negozietto al suo interno sono stati letteralmente invasi dai gadget del famosissimo agente segreto. Per noi invece, anche se non siamo appassionati di 007, questo posto è un vero paradiso, per la vista che offre.

Grazie alla terrazza panoramica di forma rotonda, che gira tutt’intorno alla struttura, abbiamo una vista ravvicinata, e a 360°, su alcune delle vette più alte delle Alpi Bernesi: si possono vedere da molto vicino i monti Eiger (3967m), Mönch (4105m) e Jungfrau (4158m), che proprio ieri potevamo vedere dall’Harder Kulm, sopra Interlaken.

Panoramica dalla vetta dello Schiltorn, Berna, Grand Tour of Switzerland

Anche se non è la nostra prima esperienza a queste altezze vertiginose (proprio qualche giorno fa eravamo di fronte al Cervino), lo stupore e la meraviglia di trovarsi vis-à-vis con questi giganti è sempre la stessa. Dopo qualche scatto al paesaggio, scendiamo nuovamente a valle per raggiungere, questa volta, la capitale della Svizzera: Berna.

Un riposo sotto la piramide

Il Thunersee e la piramide Niesen, Berna, Grand Tour of SwitzerlandSono ormai sette giorni che corriamo in lungo e in largo per la Svizzera, e durante il tragitto per Berna, decidiamo di prenderci una pausa, molto lunga e molto rilassante. Per farlo, scegliamo il silenzioso paesino di Merlinger, sulle sponde del Lago Thun: da qui possiamo godere di una vista molto suggestiva del lago, e della “Piramide Niesen“, che svetta di fronte a noi, sull’altra sponda.

Il Niesen è un monte delle Alpi Bernesi (le solite Alpi che circondando Grindelwald) alto 2362 metri, ma non è speciale tanto per l’altezza, quanto per la sua forma piramidale, quasi perfetta.

Chiara si riposa sul Thunersee, di fronte alla piramide Niesen, Berna, Grand Tour of Switzerland

Conclusa la “pausa-pranzo”, ci rimettiamo in marcia verso la capitale svizzera, ma una volta arrivati, piuttosto che visitare il centro storico, preferiamo sfruttare le ultime ore di luce della giornata per recarci sul Gurten Kulm, un piccolo monte con vista panoramica su Berna. Arrivati in cima, con una piccola funicolare, restiamo ancora sbalorditi…

Un parco sopra la città

Il Gurten Kulm è veramente un angolo di paradiso: un enorme parco verde, circondato da alberi, dove è possibile praticare sport, I verdi prati del Gurten Kulm, Berna, Grand Tour of Switzerlandconcedersi una pausa relax o fare una salutare passeggiata, godendo della vista su Berna e su tutti i monti circostanti. Nel parco sono presenti un ristorante, un albergo ed una “mini-cremagliera” per bambini; inoltre, ci sono numerosi sentieri che permettono di tornare a valle a piedi, o a bordo di biciclette da trial, come fanno in molti.

Visto che oggi ci siamo dedicati per lo più al relax, approfittiamo del leggero vento che soffia sui verdi prati del Gurten Kulm, per rilassarci un altro paio d’ore, prima di scendere alla volta della capitale: Berna.

Vista di Berna dal Gurten Kulm, durante un servizio fotografico, Berna, Grand Tour of Switzerland

Lasciamo i bagagli al Bern Backpackers Hotel Glocke, in posizione centralissima, e usciamo per cenare fuori, e visitare Berna. Se cercate un alloggio economico (sempre relativamente al costo della vita qui) ed in ottima posizione, anche per viaggiare con i mezzi pubblici, vi consigliamo questo posto.

“Ma… un orso?!”

Molto semplice a primo impatto, Berna è una città davvero bella, molto tranquilla ed ordinata pur essendo una capitale, e grazie alla sua posizione, sul fiume e circondata dai monti, regala anche dei magnifici scorci.

Ponte sul fiume Aare, Berna, Grand Tour of Switzerland

Mentre attraversiamo il ponte Nydeggbrücke sul fiume Aare, diretti verso un locale consigliatoci dal ragazzo dell’ostello, abbiamo una bella sorpresa, e restiamo letteralmente di stucco: nel prato sotto al ponte appare un enorme animale, e realizziamo soltanto dopo un attimo che è un orso! Ci riprendiamo dallo “shock” e ci affidiamo ai nostri smartphone per svelare l’arcano: stiamo osservando la Fossa degli Orsi.

Secondo una leggenda, Berthold V di Zähringen, fondatore della città di Berna, uccise un orso nell’ansa del fiume Aare, il luogo dove ancora oggi sorge Berna. Per questo motivo, il nome Bern viene fatto derivare da Bär, ovvero orso in lingua tedesca. La raffigurazione di questo animale caratterizza anche oggi lo stemma cittadino.

Nel XVI secolo gli orsi venivano allevati come portafortuna durante le guerre e venne costruito per loro un alloggio, che col tempo diventò la Fossa degli Orsi. Tale ricovero è collocato vicino a uno dei ponti più antichi di Berna, il Nydeggbrücke.

La Fossa degli Orsi, Berna, Grand Tour of SwitzerlandPrecedentemente si trattava di un vero e proprio buco sotto la città, dove erano ospitati gli orsi. Nel 2009 però, la Fossa degli Orsi fu spostata in un’area di 6000 m² sulle sponde del fiume Aare, per rendere migliore la vita dei tre esemplari di questa famiglia di orsi.

Terminata la cena, rientriamo a piedi in ostello dopo una lunga passeggiata per le vie cittadine.

Seguici anche sui maggiori social network!

FB icon  TW icon  IG icon  YT icon  Flickr icon

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. Un posto davvero bellissimo! Troppo bella l Switzerland!

  2. fulvialuna1 ha detto:

    Che belle foto! E che storia interessante.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: